Pasqua, festa di una nuova vita

La Pasqua è una delle festività più importanti dell’anno, carica di simboli e di significati.
A prescindere dalle credenze religiose, la Pasqua è la celebrazione della vita che rinasce, il trionfo della luce che sconfigge anche il buio più profondo e illumina il cammino.

Quest’anno, più che mai, vista l’emergenza CoronaVirus, il nostro augurio per questa Pasqua è che possa essere l’occasione di un nuovo inizio, la festa di una nuova vita, quella vita che abbiamo sempre desiderato, ma che per motivi diversi non abbiamo ancora realizzato. 

Quest’anno, i giorni che anticipano la Pasqua ricadono in un periodo energetico speciale. Per tantissime tradizioni, infatti, questa settimana è particolarmente importante per il nostro futuro personale e per il futuro dell’umanità. Possiamo considerare questi giorni come una sorta di “acceleratore” che amplifica le nostre frequenze, per passare dal vecchio al nuovo, verso la rinascita.

Nei giorni scorsi White Eagle, indigeno Hopi ha affermato: “Questo momento può essere vissuto come un portale di trasformazione o come un buco, la decisione di cadere nel buco o di passare attraverso il portale dipende da noi.

Questo concetto si lega perfettamente all’energia di questo periodo in cui le nostre vibrazioni sono amplificate e, se da un lato è vero che le amplifica nel bene è anche vero che le amplifica nel male.

La domanda quindi è come andare verso il portale, verso la rinascita?

Lasciati ispirare dai messaggi della Pasqua e celebra l’inizio della tua nuova vita!

1. Tutto cambia, tutto passa
La Pasqua ci ricorda come, anche dopo il freddo e le tenebre più profonde, una nuova luce e un nuovo tepore torni a riscaldare e guidare la nostra vita.
“Tutto cambia, tutto passa”, anche le situazioni che ci mettono più a disagio e che crediamo eterne passeranno. Quante volte in balia degli eventi negativi, ti sei sentito risucchiato in un vortice senza fine? Quando ti sembra di non vedere la via d’uscita, ricorda questo mantra: tutto cambia, tutto passa.

2. Tutto avviene al tempo giusto
La Pasqua è una festa “mobile”, determinata dal ciclo lunare e quindi in stretta connessione con la natura. Questa sua caratteristica ci ricorda come tutto avvenga al tempo giusto.
Quante volte vogliamo a tutti i costi “far accadere le cose” ignorando i messaggi dell’Universo? Lui sa meglio di noi ciò che è giusto per noi e, soprattutto, vuole sempre il nostro massimo bene.
Se ancora non hai “ottenuto” qualcosa che desideri ardentemente (ad esempio una relazione), è perché ancora non sei pronto o non hai gli strumenti emotivi per affrontarla al meglio. Fidati di più dell’Universo!

3. Esprimi gratitudine alla vita
La Pasqua è il trionfo della vita sulla morte e ci ricorda come l’amore e, di conseguenza la vita, non si possano fermare: sono più forti di qualsiasi altra cosa.
Quante volte ti sei fermato per esprimere gratitudine alla Vita per il solo fatto di godere ancora del grandissimo dono di essere al mondo? Ogni giorno è un’occasione nuova per essere chi vogliamo essere, per migliorare questo mondo, anche con un piccolo gesto. La vita è molto preziosa, ma anche molto fragile. Godi appieno di ogni momento!

4. Cerca la tua passione
Passione non significa altro che amore in azione. Come scrivo in Tutta un’Altra Vita, quando mettiamo in azione la nostra capacità di amare, essa diventa un’incredibile forza propulsiva. Purtroppo nella nostra società il concetto di passione viene automaticamente abbinato a ciò che proviamo per un’altra persona e raramente viene lasciato spazio ad altri significati.
La nostra capacità di accendere la fiamma dell’amore è ben più ampia. Possiamo allargare il nostro amore alla vita in generale, alla natura, agli animali, all’umanità, a un sogno, a una causa, a un ideale. Che cosa ti fa battere il cuore? Per cosa brucia il tuo amore? Scoprirlo significa trovare una fonte inesauribile di energia da applicare alla tua vita. Significa riuscire ad essere eternamente innamorati. Significa anche scoprire la chiave dell’automotivazione.

5. La pace inizia con noi stessi
Uno dei simboli della Pasqua per eccellenza è l’ulivo, simbolo di pace. La pace che vorremmo tanto vedere nel mondo inizia con noi stessi. È solo quando siamo sereni noi per primi e in pace con noi stessi che possiamo diffondere questa armonia intorno a noi.
La pace interiore dovrebbe essere il nostro stato naturale, ma i condizionamenti negativi e la difficoltà di dominare la nostra mente, molto spesso, ci allontanano da questa tranquillità interiore.
Osservare la tua mente e prenderne le distanze attraverso la meditazione è un modo molto efficace per accedere all’oasi di pace presente in te stesso. Bastano pochi minuti al giorno per ottenere grandi benefici!

6. Pensa a quello che fai
Un altro dei simboli più ricorrenti della Pasqua è l’agnello, simbolo della mitezza d’animo.
Come ogni anno, molti agnellini verranno uccisi per essere portati sulle nostre tavole.
Ognuno è libero di scegliere secondo coscienza, ma pensa alla paura e alla sofferenza dell’animale ucciso. È proprio ciò che immetti nel tuo corpo quando mangi quella carne, sotto forma di adrenalina, oltre agli ormoni e sostanze tossiche varie.
Gli agnellini sono animali esattamente come i cani e i gatti verso cui proviamo tanto affetto e tenerezza. Anche loro provano emozioni, proprio come noi. Il mercato ci offre oggi tante possibilità per alimentarci in modo consapevole e sano. Solo imparando a vivere in armonia, senza violenza, possiamo creare un mondo di pace.

Auguri di una gioiosa Pasqua a tutti voi!

Se anche tu desideri una nuova vita, ma non sai da che parte cominciare, non scoraggiarti!

Per affrontare al meglio questa quarantena investi tempo ed energia al raggiungimento dei tuoi obiettivi.

Questo è il momento di:
  • Tornare a Sognare,
  • Realizzare i tuoi Obiettivi Profondi,
  • Riprendere il controllo della tua vita,
  • Fare la Differenza nel mondo.

 

Ti aspetto qui

 

Commenta

Commenta