Sfruttare il potere del respiro in 10 passi

La scorsa settimana abbiamo iniziato a parlare di quello che può fare il respiro e ti abbiamo proposto “Il corpo respira”, un primissimo esercizio molto semplice ma altrettanto efficace.
Se te lo sei perso puoi leggere qui il post.

Siamo molto felici del successo che ha avuto l’esercizio e dei commenti entusiasti di chi lo ha sperimentato (“…e come per incanto tutti i dolori, di fine giornata impegnativa, scompaiono!!!”; “Beneficio meraviglioso! Grazie!” e molti altri).

Ma questo può essere solo l’inizio! Il lavoro con la respirazione, o Breathwork, sta molto a cuore a Nicola e me perché nel corso degli anni e dei tantissimi corsi di Life Breath® (il nostro metodo di Breathwork, che abbiamo messo a punto in 20 anni di studio e pratica) che abbiamo tenuto, abbiamo visto innumerevoli persone ottenere straordinari benefici in modo semplice e veloce.

Inoltre vari studi dimostrano che:

• 75% delle tossine che assumiamo ogni giorno sono rilasciate attraverso la respirazione consapevole;
• pazienti malati di cuore che hanno imparato la respirazione diaframmatica hanno influito sensibilmente in modo positivo sulla salute dei loro cuori;
• la respirazione consapevole può essere usata per dar sollievo all’ipertensione e all’ansia.

Una respirazione profonda e piena esegue un vero e proprio massaggio e tonifica gli organi interni e i muscoli addominali ma, in aggiunta ai benefici fisici, specifiche tecniche di respirazione possono essere utilizzate anche per dare sollievo alle sofferenze emotive.

Il 90% delle persone limita la propria respirazione, trattenendo il respiro per evitare di fare

l’esperienza di sentimenti spiacevoli. In questo modo neutralizziamo i nostri sentimenti, che vengono repressi e immagazzinati nel subconscio. Per reprimere questi sentimenti (letteralmente “tenersi tutto dentro”) consumiamo un’enorme quantità d’energia e creiamo nei nostri corpi una tensione cronica.
Il fisico è privato da un vitale elemento energetico.

Diventa quindi semplice immaginare come, lavorando sul respiro per “liberare” le nostre emozioni represse, possiamo risolvere traumi di lunga data, superare le nostre limitazioni e fare l’esperienza di una consapevolezza piena di gioia. Dopo aver sciolto le restrizioni subcoscienti abbiamo via libera per collegarci con l’Anima.

Ecco quindi il Decalogo del respiro: 10 indicazioni che ti permetteranno di portare il potere del respiro subito nella tua vita.

IL DECALOGO DEL RESPIRO
1. Ogni tanto, durante la giornata, porta l’attenzione al tuo respiro: ascoltalo, renditene conto. Puoi farlo in qualsiasi momento della giornata, anche se sei occupato in altre cose.
2. Ogni tanto, durante la giornata, approfondisci la tua inspirazione: fai almeno 5 respiri profondi (meglio 10). Puoi farlo in qualsiasi momento della giornata, anche se sei occupato in altre cose.
3. Quando respiri più profondamente, fallo in modo rilassato: non occorre che tu ti sforzi.
4. Quando respiri più profondamente, espira in modo rilassato: non buttare fuori l’aria, lascia che esca naturalmente.
5. Non fare pause/apnee tra inspirazione, espirazione, inspirazione, eccetera: crea un flusso costante e rilassato di entrata e uscita dell’aria.
6. Se inspiri dal naso, espira dal naso; se inspiri usando la bocca, espira dalla bocca: è diverso da quello che ti hanno insegnato, ma così ha effetti più salutari.
7. Respira immaginando che la tua gabbia toracica sia una fisarmonica: si “apre” quando inspiri, si “chiude” quando espiri.
8. Respira con un ritmo lento, se ti vuoi rilassare; usa un ritmo più veloce, se ti vuoi ricaricare.
9. Se hai uno stato d’animo poco piacevole (tristezza, disagio, ansia, nervosismo, preoccupazione o altro), espira immaginando che quello che provi “esca” e inspira immaginando che entri, insieme all’aria, gioia, tranquillità, pace, relax.
10. Trova almeno 10 minuti al giorno da dedicare a te stesso e al tuo respiro in completa tranquillità: per 10 minuti, stando disteso, respira pienamente e permetti che tutto il tuo corpo respiri, riposandosi e rigenerandosi.

Con questi semplici accorgimenti potrai portare la potenza del respiro nella tua vita da subito.

La prossima settimana vedremo degli esempi specifici di utilizzo del Breathwork (e ti annunceremo anche data e argomento dell’evento a sorpresa di fine maggio), nel frattempo ti propongo una piccola sfida: scegli uno dei 10 suggerimenti del decalogo ed impegnati a metterlo in pratica ogni giorno per una settimana.

Ah, non dimenticare di condividere nei commenti quale suggerimento hai scelto!

Commenta

Commenta