7 limiti da superare per onorare te stesso e realizzare i tuoi sogni

“Non è quello che hai,

dove sei,

o quello che stai facendo,

che ti rende felice o infelice.

È quello che pensi.

Dale Carnegie

 

Ti ritrovi a fare delle cose per gli altri che ti fanno mettere te stesso in secondo piano?

Ti capita di bloccarti sugli errori passati senza essere in grado di andare avanti nella tua vita?

Hai mai pensato che queste azioni non ti permettono di dare la svolta che meriti, ma ti bloccano nella ricerca della tua felicità?

 

Ecco 7 dei più comuni schemi mentali da lasciare andare per prendersi cura di sè e realizzare il tuo scopo nella vita:

 

1- AGIRE COME SE TUTTO ANDASSE BENE QUANDO IN REALTÀ NON È COSÌ.


Per poter rispettare te stesso e le tue esigenze cerca di ascoltare e seguire la tua guida interiore.

Quando ti senti stanco, malato, stressato o triste, fai del tuo meglio per prenderti cura di te stesso.

Essere forti non significa nascondere il tuo dolore, ma piuttosto darti la possibilità di provare ed esprimere i tuoi sentimenti.

 

 

2- PENSARE DI NON ESSERE PRONTO.


Se stai aspettando il momento perfetto che potrebbe ad esempio coincidere con quando i tuoi figli andranno all’università, quando ti sposerai o quando avrai risparmiato abbastanza soldi per poter fare tutto quello che realmente desideri, potresti aspettare più a lungo di quanto pensi.

È raro trovarsi o sentirsi pronto al 100%.

Per questo motivo ricorda sempre che anche se fallirai, imparerai comunque tanto dall’esperienza.

Non avere paura e comincia adesso a fare ciò che desideri.

 

 

3- PUNIRE TE STESSO PER GLI ERRORI PASSATI.


Smetti di incolpare te stesso e guardare i tuoi errori passati con imbarazzo o rimpianto.

Sposta il tuo punto di vista e cambia prospettiva per vedere la lezione preziosa dietro ogni errore, in modo da poter essere grato per i tuoi errori in futuro.

 

 

4- METTERE LA FELICITA’ DEGLI ALTRI DAVANTI A TE STESSO.


Mentre sei impegnato a prenderti cura delle esigenze di chiunque, chi si prende cura di te?

Se la tua risposta è “nessuno”, forse è arrivato il momento di metterti a sedere a tavolino e pensare seriamente ai tuoi veri desideri.

Ricorda che non ti puoi prendere cura degli altri se prima non ti prendi cura di te stesso.

 

 

5- SCAPPARE DAI TUOI PROBLEMI PIUTTOSTO CHE AFFRONTARLI.


Ricorda che essere spaventato e cercare di scappare dai propri problemi ti allontana dai tuoi obiettivi.

Prova ad approcciarti ad ogni situazione come un’opportunità per avvicinarti al raggiungimento dei tuoi obiettivi.

 

 

6- OSSERVARE LE PICCOLE COSE.


La vita è imprevedibile e le cose non vanno sempre come previsto.

Cerca di lasciarti andare e improvvisa lungo il percorso.

 

 

7- FARE PARAGONI CON LE ALTRE PERSONE E LE LORO VITE


Ogni tanto può essere positivo osservare le vite delle altre persone perché ti può spronare a cercare di dare il miglio e a superare i tuoi limiti.

Se però il tuo atteggiamento diventa ossessivo e ti ritrovi a fare continui paragoni con quello che fanno gli altri e su come la loro vita sia migliore della tua, questo atteggiamento ti riempirà solo di negatività e ti bloccherà.

Datti la possibilità di capire che il tuo viaggio, la tua vita sono percorsi unici ed è importante che tu crei per te stesso la tua visione personale del successo.

 

 

Se vuoi saperne di più ti aspetto al weekend di Tutta un’altra Vita®.

 

Prima di salutarti vorrei ricordarti che a volte la cosa migliore da fare è respirare e seguire la tua strada, fare quello che ami di più e lasciare che l’Universo si occupi di tutto il resto.

Se ti va condividi nei commenti qui sotto i risultati che hai ottenuto cercando di abbandonare e superare i limiti che ti ho indicato.

Ne hai individuati altri?

Raccontaci la tua esperienza.

 

 

 

 

 

 

Commenta

Commenta