Come si creano le abitudini: La vera ragione per cui si lotta per cambiare

Immagina che sia notte fonda. Stai tornando a casa dal lavoro, sei affamato/a e stanco/a!

L’immagine, il gusto e persino l’odore di patatine fritte calde e croccanti cominciano a scorrere nella tua mente!

Una parte della tua mente ti dice che non dovresti accostare ed entrare nel fast food, sai perfettamente che il cibo del fast food non fa bene alla tua salute! L’unica cosa giusta ed intelligente da fare sarebbe andare a casa e preparare una cena sana.

Ma, un’altra vocina dentro di te, comincia a dirti che è stata una lunga giornata, quindi meriti di concederti un trattamento speciale e le patatine ti faranno sentire meglio!

Quante volte ti è capitato di vedere una scena come questa o simile? 

Questa è una lotta in cui almeno una volta tutti noi ci siamo passati! 

Siamo consapevoli che stiamo mettendo a rischio la nostra salute e il nostro benessere – così cerchiamo disperatamente di modificare queste cattive abitudini per lasciare spazio ad uno stile di vita più sano.

Allora perché queste abitudini sono così difficili da cambiare, anche se sappiamo già che stanno danneggiando il nostro benessere?

Come prima cosa è importante comprendere come si creano queste abitudini e dipendenze negative, in questo modo possiamo adottare gli strumenti giusti per apportare cambiamenti duraturi!

Nora Volkow, direttrice dell’American National Institute on Drug Abuse ha passato gli ultimi quindici anni a studiare il motivo per cui le nostre abitudini sono così difficili da cambiare e quello che ha scoperto dalla sua ricerca è che questo meccanismo, spesso inconscio è dovuto dalla: dopamina.

La dopamina è un neurotrasmettitore nel nostro cervello responsabile dei nostri sentimenti di desiderio.

È la sostanza chimica “benessere” che il nostro cervello produce quando mangiamo qualcosa di piacevole come le patatine fritte, o fumiamo sigarette e beviamo alcolici.

La dopamina stessa non è in grado di descrivere se la cosa che desideriamo è buona per noi o meno; semplicemente invia il segnale che ci porta a desiderarla.

Ecco nel dettaglio cosa avviene: 

Fase 1: Sentire il piacere

Quando sperimentiamo qualcosa di piacevole – come mangiare le patatine fritte di McDonald’s – il nostro cervello inizia a produrre dopamina, dove poi accelera fino alla parte del cervello conosciuta come “centro di memoria”.

In questo punto viene creata una memoria chimica, dove il cervello associa la sensazione di piacere con l’azione che l’ha causato (es. le patatine fritte).

I ricercatori etichetterebbero questa memoria come “saliente”, il che significa che ogni volta che entriamo in contatto con quello stimolo, il nostro cervello ricorda il picco di dopamina che ha ricevuto in precedenza e questo fa sì che l’oggetto in questione (in questo caso le patatine) venga desiderato ancora di più.

 

Fase 2: La Dipendenza

Dal momento che il nostro centro di memoria ha registrato l’ azione che ci ha dato una piacevole sensazione, ogni volta che torniamo a quella stessa azione, rafforziamo la connessione che diventa sempre più “desiderata”, crescendo rapidamente in quello che viene chiamato “stato dipendente”.

Arrivato a questo punto il cervello ha associato questo elemento con una meravigliosa sensazione di ‘sentirsi bene’ e così inizia il ciclo di dipendenza.

Ora che hai compreso come si creano le abitudini nella tua vita, puoi incominciare a capire perché sono così dannatamente difficili da lasciare andare!

Ogni volta che cerchiamo di prendere una decisione basata sull’intelletto e sulla logica – come ad esempio la decisione di guidare fino a casa a preparare una cena sana – il nostro cervello è come se urlasse “dopamina” e così ci lascia con il desiderio di tornare alla vecchia abitudine!

Combattere questo impulso è letteralmente contro la chimica cerebrale, ed è per questo che apportare cambiamenti sembra una battaglia persa in partenza!

Ma, se esiste un problema esiste anche la sua soluzione!

Ho dedicato gran parte della mia vita a scoprire i meccanismi che stanno dietro alle abitudini, alle dipendenze e, come possiamo trasformarle quelle disfunzionali in abitudini positive per costruire la vita che desideriamo!

Quando prendiamo le giuste decisioni, abbiamo una buona dose di motivazione, e di forza, possiamo compiere cambiamenti positivi nella nostra vita.

Scopri il video corso gratuito

Trasforma la tua vita con gli Assi del Cambiamento

Partecipa al percorso di 5 giorni per trasformare un’abitudine sfruttando la potenza e la forza dei 5 Assi del Cambiamento.

Tratto dal metodo Tutta Un’Altra Vita® di Lucia Giovannini

 

Commenta

Commenta