Perché sono diventata vegana (come lasciare andare il peso non necessario)

Come rilasciare fisicamente, spiritualmente ed eticamente il peso non necessario…

Ero solo un bambina piccola quando mi sono trovata faccia a faccia con un coccodrillo in riva al fiume dalla nostra casa in Africa. Ho infatti trascorso metà della mia infanzia proprio in Africa e per l’altra metà sono cresciuta in Italia.

Ricordo di essermi accovacciata vicino al coccodrillo, creatura immensamente bella e di averlo iniziato ad accarezzare. Lo accarezzavo delicatamente con le mie mani e nel profondo sapevo che il coccodrillo come me, si stava godendo l’esperienza in questo tenero momento di connessione che stavamo condividendo.

Quando la mia tata mi ha visto giocare con il coccodrillo, si è spaventata e ha urlato e sono stata rapidamente portata via dal coccodrillo. Anche la mia famiglia si è allarmata quando ha saputo cosa era successo.

Io invece non ho ben capito cosa fosse successo di strano e perché ci fosse tutta quella confusione. Da che io ricordi, ho sempre sentito questa incredibile connessione con gli animali e con la natura.

Questo è anche il motivo per cui ho scelto di diventare vegetariana a soli 9 anni, nonostante l’opposizione dei miei genitori e il fatto che non era assolutamente una pratica che andava di moda allora.

Lucia Giovannini

L’inizio della dieta vegetariana sulle passerelle

Ho iniziato a fare la modella sulle passerelledella moda milanese negli anni ‘80 e naturalmente ho portato anche nel mondo della moda la mia filosofia del vegetarianismo.

All’inizio non è stato assolutamente facile anche perché il Vegetarismo e il veganismo non erano conosciuti all’epoca e per questo la ristorazione fornita durante le sfilate includeva la carne. Io ero sempre la ragazza strana che lasciava la carne nel piatto e mangiava solo la verdura.

Però non ero l’unica a comportarsi così e lentamente, ho iniziato a convincere le mie colleghe modelle che non era etico mangiare altri esseri viventi. Alcune di loro hanno iniziato a seguirmi e sono diventate vegetariane.

Le persone che ci circondavano erano curiose della nostra scelta e come era stato per i miei genitori all’inizio, mostravano una certa resistenza e diverse perplessità. A quei tempi molti credevano che non mangiare carne causasse carenze nutrizionali e compromettesse i livelli di energia. Ci osservavano con curiosità per vedere come la nostra dieta influisse sulla nostra capacità di lavorare.

Con sorpresa di molti, i nostri livelli di energia non venivano influenzati. Riuscivamo a stare al passo con gli orari e i ritmi frenetici richiesti dal mondo della moda, e spesso avevamo anche più energia dei colleghi non vegetariani.

L’aspetto migliore era poi che potevamo facilmente mantenere il peso giusto per il nostro corpo senza dover fare grandi sacrifici o morire di fame, come spesso si crede che debbano fare i modelli.

Abbiamo sempre mangiato quanto volevamo non limitandoci mai se avevamo fame e non contando le calorie semplicemente perché non stavamo mangiando la pesante energia della carne.

Il passaggio alla dieta vegana

Nei miei primi anni di modella però mangiavo ancora i formaggi e le uova. Solo verso i miei trent’anni ho iniziato a capire come i prodotti caseari stavano contribuendo alla sofferenza degli animali.

Fu allora che presi tre grandi decisioni che hanno avuto un impatto sulla mia carriera come modella e sul mio benessere come donna. Per prima cosa, ho deciso di smettere di mangiare latte e adottare una dieta vegana. Poi ho deciso di smettere di indossare la pelle. E come terza ho deciso di smettere di fare da modella per le aziende che usavano vestiti di pelliccia.

Credo fermamente che la mia decisione di smettere di indossare pelli e pellicce fosse importante almeno quanto quella di smettere di mangiare latte e derivati, perché i nostri corpi spirituali e fisici sono collegati.

Per poter camminare sul sentiero del benessere è importante trovare l’equilibrio su TUTTI i livelli – fisicamente, spiritualmente, mentalmente ed emotivamente. Questo comprende il rispetto del nostro pianeta e il nutrimento del nostro profondo legame con la natura.

Solo osservando la natura, possiamo vedere noi stessi con una maggiore chiarezza. Solo nel momento in cui smettiamo di sfruttare la natura, possiamo diventare attenti alla sua saggezza e possiamo beneficiare del suo grande potere di guarigione.

Dieta vegana

 

Curare la mente, il corpo e l’anima

Oggi come vegana, la mia pelle è più radiosa a 54 anni di quando mangiavo il latte, facevo la modella e avevo 30 anni. La mia alimentazione oggi è composta di circa il 70-80% a base vegetale insieme a minerali e vitamine.

Questa alimentazione mi aiuta anche a mantenere il giusto peso anche perché mi piace mangiare e mangio molto! Così però posso mantenere senza sforzo un peso sano proprio perché il mio corpo è in armonia con la natura. Anche quando sono entrata in menopausa, non ho acquistato peso.

Mi mantengo in forma con lo yoga, le passeggiate e un po’ di nuoto senza bisogno di un faticoso esercizio fisico. Difficilmente prendo il raffreddore o mi viene mal di gola pur viaggiando e lavorando molto. Parlando con le persone che mi circondano e che non seguono questo tipo di dieta, ho spesso notato che ho rispetto a loro più lucidità mentale e un maggiore livello di concentrazione.

Credo che questo dipenda realmente dalla nutrizione che ottengo dalla dieta a base vegetale e dalla mia filosofia generale di vita volta al rispetto della natura e al rimanere in contatto con tutte le forme di vita.

Mangiare crudo non solo ci consente di disintossicarci, ma ci aiuta anche a riconnetterci con la terra e i suoi ritmi. Ci libera dal peso della sofferenza animale che altrimenti portiamo nei nostri corpi quando sfruttiamo la natura. Ci fa ritrovare l’equilibrio, la serenità e la chiarezza mentale.

Questa è la grande verità è il vero punto di partenza per realizzare la vita di gioia che vogliamo!

Questi sono i valori che si respirano a Spiritualità, Vitalità e Benessere!

AMA, PREGA, MANGIA 

In Indonesia – Bali 

 

<< clicca qui per guardare il video >>

Scopri come rilasciare fisicamente, spiritualmente ed eticamente il peso non necessario e trovare l’equilibrio su TUTTI i livelli fisicamente, spiritualmente, mentalmente ed emotivamente.

 

Commenta

Commenta