Il tuo bambino interiore è felice?

Molte persone non si trattano bene. Non mantengono le promesse che hanno fatto a loro stesse, mangiano male, non dormono abbastanza, si criticano o non si prendono cura di loro stesse. In realtà, se la maggior parte delle persone trattasse gli altri nello stesso modo in cui trattano loro stesse, non avrebbero molti amici!

Una tecnica eccellente per trattarsi meglio è quella di sviluppare il Genitore Interiore che si prenda cura di noi.
Immagina di avere un bambino di cui prenderti cura; faresti qualsiasi cosa per tenerlo sano ed al sicuro, per amarlo e sostenerlo, per perdonarne gli errori ed i cedimenti inevitabili e per fargli sapere quanto lui/lei sia prezioso/a ed importante.
Questo è quello che fa un genitore amorevole.
Solo che, in questo caso, tu sei il genitore ed il figlio.

Qui di seguito troverai sette modi per rinforzare il tuo genitore interiore e per trasformare l’obiettivo di trattarti meglio in un’azione quotidiana.

– Mandati messaggi amorevoli
Dì a te stesso/a “Ti amo e ti apprezzo”. Quando fai bene qualcosa battiti sulla spalla e dì a te stesso/a “Ottimo lavoro! Sono così orgoglioso/a di te”.
Quando ti senti giù o sei in difficoltà, sostieniti dicendoti “Sono qui per te. Non sei solo/a”.

– Prenditi cura di te
Un genitore amorevole si accerterebbe che tu mangiassi come si deve e che tu dormissi le ore giuste, che facessi movimento e che avessi a disposizione aria fresca e riposo. Mantieniti sano/a ed in forma. Tenersi in esercizio prendendosi buona cura di sé è una parte fondamentale di questo processo.

– Fai cose carine per te
Abituati ad essere premuroso/a nei tuoi confronti. Preparati una tazza di tè con la stessa cura con cui la prepari per qualcun altro/a. Frequenta una sauna, regalati dei massaggi o preparati un bel bagno caldo con sali od oli profumati; immergiti nella vasca e rilassati. Preparati una cena a lume di candela, una cena deliziosa con una scenografia speciale. Coccolati. Trattati come ti tratterebbe un genitore amorevole.

– Fissa dei confini sani tra te e gli altri
Come scrivo nel mio libro Libera la tua vita una delle trappole più rischiose è sentirsi sempre in dovere di dire di si. Fai in modo che le altre persone sappiano cosa vuoi e cosa non vuoi. Fai sapere loro cosa va bene per te e cosa non va bene. Se hai un amico/a che arriva sempre in ritardo e finisce sempre che tu la aspetti e ti annoi, dille come ti senti. Un genitore amorevole non permetterebbe a qualcun altro di trattarti in malo modo. Un genitore amorevole si assicura che i bisogni di suo figlio/sua figlia siano soddisfatti.

– Diventa l’avvocato di te stesso/a
Se qualcuno ti manca di rispetto o ti fa del male, fatti sentire. Dì loro che non vuoi che ti si parli in quel modo. Se qualcuno fosse maleducato, ostile o si rivolgesse con male parole a tuo figlio/tua figlia, interverresti a favore del tuo bambino/a. Proteggiti così come ti proteggerebbe un genitore amorevole.

– Credi in te
Un genitore amorevole evidenzierebbe la tua unicità, ti direbbe quanto sei speciale, ti incoraggerebbe a rafforzare i tuoi punti di forza e ti sosterrebbe in maniera amorevole senza giudicarti. Un genitore amorevole ti dice “Puoi farlo”, “Credo in te”. Diventa il tuo tifoso, il tuo coach e la tua cheerleader più potenti.

– E per ultimo, ed anche più importante: sii compassionevole con te stesso/a
Abbi compassione per il tuo essere umano/a e per i tuoi difetti. Sei umano/a e sbaglierai. Guardati con gli occhi di un genitore amorevole, senza punirti o criticarti.
Rassicurati. Consolati. Accettati in maniera incondizionata. E dimostra la stessa compassione ai tuoi genitori e alle altre persone perchè anche loro sono umani.

Se vuoi approfondire questi temi, ti consiglio di leggere il mio libro Libera la tua vita. Lo trovi qui e puoi anche scaricare gratis il primo capitolo.

Commenta

Commenta