I 5 mantra per l’alimentazione sacra

Ti è mai successo di mangiare di corsa, stressato, arrabbiato e poi di far fatica a digerire?
O di ingoiare il tuo pasto mentre avevi la testa da un’altra parte e di non provare un senso di soddisfazione e di sazietà, e di finire poi per buttarti su un pacchetto di biscotti poco dopo, quando il tuo stomaco era in realtà ancora pieno?

Lo stato d’animo in cui siamo quando mangiamo influenza tantissimo sia la nostra digestione che l’assorbimento del cibo stesso.
Nelle antiche tradizioni spirituali vi era una pratica che aiutava tutto questo: pregare prima di mangiare
Bastano pochi minuti per indurci nello stato migliore per assorbire al meglio il cibo e i suoi nutrimenti e far sì che il nostro pranzo diventi anche un nutrimento per l’anima.
Ecco cinque mantra da utilizzare prima di mangiare per impregnare il cibo di energia positiva.

Puoi scegliere il tuo preferito a seconda del significato o puoi utilizzarli in modo alternato. Li puoi cantare ad alta voce o solo interiormente da una a 3 volte prima di iniziare il pasto.

1. AUM o OM
È la vibrazione universale, infatti ogni suono (Aaa -Uoo – Mmm) rappresenta rispettivamente la creazione, la manifestazione e la distruzione (ovvero la purificazione e il lasciare andare). Nota ciò che stai emettendo nel mondo con le onde sonore del tuo OM e concentrati su un’intenzione. Dedica il tuo OM al tuo benessere, alla tua famiglia, alla tua comunità, o al mondo. Come un sassolino lanciato in uno stagno immobile, permetti al tuo OM di propagarsi/diffondersi.

2. Lokah Samastah Sukhino Bhavantu
E’ un antico canto Sanscrito che tradotto signiifica: “Possano tutti gli esseri senzienti essere felici e liberi. Possano i nostri pensieri, le nostre parole, e le nostre azioni contribuire in qualche modo a questa felicità e libertà.” Questo mantra può essere cantato come un impegno verso l’amore e la compassione e un augurio di felicità nei confronti tutti gli esseri viventi umani e non, incluso ovviamente te stesso/a!

3. So Hum
Tradotto dal Sanscrito, questo mantra significa “Io sono”. “Io sono” infatti è una frase completa e potente! Questo mantra è perfetto per bilanciare il Primo Chakra, radicandoci nell’amore per noi stessi, e connettendoci con la sensazione di essere abbastanza ( bravo intelligente, capace, bello ecc). Se vuoi puoi anche combinare questo mantra con alcune affermazioni personalizzate come: Sono qui ora. Sono esattamente dove dovrei essere. Sono al sicuro. Sono abbastanza.

4. Om Gam Ganapataye Namaha
Questo mantra chiama l’energia della Divinità indù Ganesha, con la testa da elefante noto come colui che rimuove gli ostacoli e padrone del discernimento. La sua traduzione è “Ganesha, tu sei colui che rimuove gli ostacoli e noi invochiamo il tuo nome!” Invoca Ganesha per chiarire il tuo percorso quando ti senti fermo o creativamente bloccato, quando hai bisogno di un cambio di prospettiva, o quando senti che la vita ti sta sfidando e non sei sicuro del perché.

5. LAM-VAM-RAM-YAM-HAM-OM (e poi 30 secondi di silenzio)
Usa questo mantra  per stimolare e sbloccare ogni chakra. Infatti ognuna di queste sillabe sacre è stata create per allineare i 7 maggiori centri di energia nel nostro corpo: Muladhara, Svadistana, Manipura, Anahata, Visshudha, Ajna, and Sahasrara.
Puoi usare questo mantra quando vuoi ritrovare equilibrio e bilanciamento nelle diverse aree della tua vita. Usa questo mantra con il respiro: inspira profondamente e poi canta il mantra tutto insieme nell’espirazione. Idealmente questo mantra è da ripetere 7 volte, uno per ogni chakra.

Qual è il tuo mantra preferito da usare prima di mangiare?
Scrivilo nei commenti qui sotto! 

Commenta

Commenta