3(+1) consigli per essere (sempre) se stessi

Quante volte ti hanno consigliato di essere “semplicemente te stesso” ?

Semplicemente…

…perché essere se stessi dovrebbe essere uno stato naturale, qualcosa che non dovrebbe impegnarci. Si presume che sia facile essere ciò che siamo, semplicemente perché lo siamo…

Cosa accade quando non dedichiamo abbastanza tempo a capire chi siamo?

Quando si tratta di essere “semplicemente noi stessi” non sappiamo nemmeno da dove iniziare?

Per iniziare…

per te cosa significa veramente essere se stessi?

Credo che la definizione più autentica sia amarsiamarsi nella propria imperfezione.

Ognuno di noi è unico e non è una coincidenza se sei vivo, qui ed ora, su questo pianeta.

Tu sei qui per un motivo: realizzarti pienamente e diventare chi sei destinato/a ad essere.

Spesso ci dimentichiamo di quanto ogni giorno rappresenti per noi la possibilità di essere ed esplorare noi stessi: ogni mattina, puoi scegliere di essere te stesso/a.

Quando ti alzi e interagisci con la tua famiglia, i tuoi amici, il tuo capo, sei tu a scegliere le parole e i gesti da usare.

Quanto sei consapevole delle tue parole e delle tue azioni?

Quanto ciò che fai e dici è davvero l’espressione di ciò che sei?

A volte ci dimentichiamo chi siamo, lasciamo che sia qualcun altro a mostrarci la strada giusta per noi, influenzati da modelli distanti o semplicemente diversi dal nostro vero io.

 

Ed è così che qualcosa di incompiuto e limitato, cresce dentro di noi, come se stessimo forzando le nostre scelte, iniziamo ad alzare muri tra noi e gli altri, costantemente condizionati dalle ferite irrisolte del passato, finendo spesso per attirare proprio le persone più sbagliate, che in qualche modo ci riportano all’inizio di un percorso che non siamo mai riusciti a superare. 

Questo non significa…

essere se stessi. 

In questo modo rischiamo di cadere in una spirale di insoddisfazione personale, lavorativa e di conseguenza anche finanziaria che comporterà un calo di fiducia in noi stessi e nella vita stessa.

Essere se stessi vuol dire riprendere in mano la responsabilità delle proprie scelte.

Essere consapevoli delle tessere del mosaico che compongono la nostra vita.

Essere se stessi è il segreto della felicità.

Quando siamo noi stessi viviamo in un flusso, tutto scorre e, nonostante le difficoltà, proviamo un senso di appagamento.

Determinazione e sicurezza diventano le colonne portanti della nostra vita: sappiamo che ce la faremo. Proprio perché quella è la strada che noi abbiamo scelto.  

Ma come fare a essere (sempre) se stessi?

Ecco 3 (+1) consigli.

 

#1. Ascoltati

È difficile essere se stessi se non sappiamo chi siamo.

È come percorre una strada alla cieca, con una bussola rotta e una luce fioca su un groviglio di strade tra cui scegliere. Come fai a sapere dove andare?
La risposta è semplice: non lo sai.

Per illuminare la strada giusta e prenderla con coraggio, è bene capire se quella strada condivide i tuoi valori e può portarti più vicino a diventare chi hai scelto di essere.

Prenditi del tempo per te, per riflettere sulle tue emozioni e sulle relazioni che hai creato finora. 

Chiediti:

Cosa sai fare? Quali sono le tue passioni? Che talenti hai?
Quali sono i tuoi valori? Cosa ti fa ridere? Cosa ti rattrista? Cosa ti fa sentire vivo?
Come ti rapporti agli altri? Con durezza, con calma, con pazienza, con rabbia? Tendi a prevaricare? Ti sottometti? Cambi il tuo atteggiamento quando ti rapporti con le persone intorno a te? Se sì, come?

A volte la risposta è immediata, altre può essere necessario scavare in profondità, provare qualcosa di nuovo per vederti da una prospettiva diversa.

 

#2. Esprimiti

Dai sfogo al tuo lato creativo, che sia costruire qualcosa o prenderti cura di te stesso.

Solo tu e la tua creatività, senza nessun impegno o dovere. Anzi, uno: essere presente in quello che fai!

Dedicarti a un’attività che ami ti aiuterà a coltivare la felicità e a scoprire nuovi lati della tua personalità.

 

#3. Investi in te stesso (e ignora il resto)

Ci sarà sempre qualcuno che criticherà le tue scelte, qualcuno che avrà solo parole negative nei tuoi confronti, qualcuno che vedrà solo chi eri e non chi stai diventando, e metterà in dubbio la tua autenticità.

La tentazione di controbattere sarà forte, ma tieni duro. Prima di reagire, fermati e prendi un bel respiro. Poi vai avanti.

Ricorda perché hai scelto quella strada: per te stesso e per nessun altro.

       +Ricorda di celebrarti!
Celebrare le vittorie, dai passi più piccoli di ogni giorno ai traguardi di una vita, è fondamentale per ricordarci da dove siamo partiti e ricaricarci prima di un nuovo percorso!
Ogni momento conta.
E ogni momento è il migliore per scegliere chi vuoi essere.

E tu puoi dire di essere sempre te stesso/a? 

Se si scrivilo qui sotto nei commenti e raccontaci come hai fatto a scoprirti!

Se vuoi oggi scoprire chi sei davvero

Ti aspetto al week end Tutta un’Altra Vita, tratto dal mio omonimo Best-Seller tradotto in 13 lingue e da poco approdato anche negli Stati Uniti. 

In questo corso apprenderai il metodo che ha già aiutato migliaia di persone nel mondo a muoversi attraverso la trasformazione e il cambiamento della loro vita.

Scoprirai come imparare a conoscere te stesso con una profondità mai sperimentata prima e migliorare le tue relazioni in ogni area della tua vita. 

Ti aspetto l’1 e 2 Giugno a Imola per un week end di pura trasformazione! 

Trovi tutte le informazioni sul corso qui

E se vuoi più informazioni contattaci a education@blessyou.com

Articolo in collaborazione con Valentina Venturi

Commenta

Commenta