7 modi per aumentare la felicità

Quanto è importante per te la felicità?
Che valore ha?
Riesci ad essere felice?

Sai che la maggior parte di noi vive la propria vita secondo teorie di felicità obsolete o addirittura false?

Per quanto mi riguarda questo è un tema che mi è molto caro ed è per questo che vorrei mostrarti come alcune scelte quotidiane che facciamo sono in grado di offrirci enormi stimoli di felicità e molti benefici per la nostra salute. Mi capita spesso di sentire persone che non sono felici e soddisfatte della propria vita, che rincorrono la felicità pensando di poterla trovare con obiettivi irraggiungibili e che guardano le altre persone con una sorta di invidia perché pensano che tutti siano felici tranne loro.

Ed è un vero peccato perché la felicità si puo’ allenare!

Ecco 7 modi pratici per farlo:

1- Abbandona l’autocritica e abbraccia l’auto-compassione:
diversi studi mostrano che l’autocritica ci indebolisce mentre la compassione ci offre le competenze necessarie per la resilienza, la felicità e la produttività. Cerca quindi di non essere così autocritico con te stesso e sii un po’ più indulgente.

2- Elimina i rimpianti in favore della gratitudine:
Hai mai pensato a cosa ti impedisce di visualizzare pienamente tutto il bene della tua vita, rendendoti schiavo della negatività? Il tuo cervello tende a concentrarsi su tutto ciò che ti accade di negativo e dimenticare così tutte le cose positive.
La gratitudine è l’antidoto perfetto per sconfiggere questa impostazione perché attraverso essa riuscirai anche ad acquisire un maggiore benessere e una maggiore libertà.

3- Sostituisci l’eccessiva serietà con situazioni di gioco:
Chi ha detto che solo i bambini si devono e possono divertirsi giocando? Non è vero che gli adulti devono essere sempre seri. Prova a metterti in discussione e vedrai che attraverso il gioco puoi aumentare anche tu la tua creatività e il tuo benessere psico-fisico.

4- Equilibra il tuo stress attraverso la respirazione:
Il tuo respiro è strettamente legato al tuo benessere e al tuo stato mentale, quindi in situazioni di stress presta attenzione al tuo respiro e attraverso la respirazione ricerca l’equilibrio che hai perso.

5- Equilibra il tuo egocentrismo con la compassione nei confronti degli altri:
In passato si pensava che la concentrazione su se stessi e sui propri problemi fosse l’unico modo per poter andare avanti nella vita. Recenti studi hanno invece mostrato che rimanere troppo tempo focalizzati su noi stessi può diventare fonte di ansia e depressione. Nessuno di noi è naturalmente egoista perché in realtà, il nostro istinto naturale è quello di agire in modo equo e collaborativo. La compassione porta a benefici in ogni tipo di rapporto interpersonale e possiamo considerarla come il segreto meglio custodito della felicità.

6- Trova un equilibrio tra lo stare da solo e il farcela da solo e la connessione/ collaborazione con gli altri:
Le teorie del passato sostenevano che fosse importante farcela da soli, distinguersi ed essere al di sopra degli altri. In realtà noi siamo predisposti per essere in connessione con le altre persone e quando lo facciamo otteniamo grandi benefici. È importante che tu riesca a bilanciare la tua solitudine con la connessione con gli altri. Puoi imparare ad essere insieme e collegato agli altri anche quando sei solo. La connessione ti aiuta anche a superare lo stress.

7- Trova un equilibrio tra la tua produttività e il non fare:
Non è necessario che tu sia produttivo ogni minuto della giornata per poter sopravvivere, anche perché quando non fai niente il tuo cervello si attiva per la risoluzione dei problemi e la tua creatività lavora. Questo aspetto è molto importante sia per te che per la tua stessa produttività. Per poter raggiungere questo equilibrio che sicuramente ti sembrerà difficile da ottenere, potresti utilizzare la meditazione che ti darà un grande senso di benessere dal momento che ti aiuterà a spostare il tuo sguardo sul tuo io interiore.

A volte ci preoccupiamo del fatto che essere felici possa essere un pensiero egoistico o improduttivo. È importante però tenere sempre presente che preoccuparti di te stesso e della tua felicità, confrontarti con le altre persone con compassione e gentilezza sono i migliori strumenti che possiedi non solo per aumentare la tua felicità, ma anche per migliorare i tuoi rapporti personali e il tuo successo lavorativo.

Se hai voglia di approfondire l’argomento ti suggerisco il mio libro “Libera la tua vita” (SCOPRILO QUI) che ti insegnerà a individuare le trappole per la felicità, ti mostrerà la via per evitarle o uscire da esse e ti aiuterà a liberare la tua vita. Ricorda che le persone più felici non hanno il meglio di tutto, ma fanno il meglio di tutto quello che hanno.

Ti è capitato di riflettere su qualcuna di queste fasi?
Cosa fai di solito per aumentare il tuo livello di felicità?

Condividi con noi la tua esperienza, i tuoi pensieri e le tue strategie per il raggiungimento della felicità nei commenti qui sotto.

 

 

 

Commenta

Commenta