7 consigli per riconnetterti con la natura

Le implicazioni che la natura ha sulla nostra salute, anche psicologica, sono molte più di quelle che immaginiamo.

Secondo la filosofia tribale, ogni pianta, collina, montagna, pietra che era sulla Terra prima della venuta dell’uomo emana una sottile energia che ha poteri curativi. Che ne siamo consapevoli o meno, nella natura ci sono tutti gli elementi e i principi necessari per la guarigione.

Madre Terra non ci dona solo l’ossigeno per mantenerci in vita, il cibo che mangiamo, i fiori per adornare le nostre case, le acque per dissetarci e lavarci ma è una fonte continua di energia e di serenità.

Ecco allora 7 consigli per riconnettersi e ricaricarsi con la natura.

1. Cammina a piedi nudi
Le scarpe ci offrono protezione, certamente, ma sono anche un ostacolo al collegamento tra la Natura e il nostro corpo. Camminare a piedi nudi è una pratica facile ed efficace per ricaricarsi immediatamente. Prova a camminare a piedi scalzi su un prato e assapora quella sensazione di libertà e leggerezza! Recenti studi, oltretutto, hanno dimostrato come camminare scalzi apporti benefici anche a livello di articolazioni e colonna vertebrale.

2. Respira la natura
Approfitta delle giornate più soleggiate e tiepide per respirare la Natura. Nella natura possiamo vedere noi stessi con maggior chiarezza e se desideriamo trasformare qualcosa dentro di noi, il modo migliore per iniziare è passare il più tempo possibile in solitudine in mezzo alla natura.
Fai meditazione o una semplice camminata e immergiti nella natura. Ad ogni inspirazione, immagina che la purezza e la freschezza della natura entrino nella tua vita. Ad ogni espirazione, immagina che tutte le tossine, le energie negative escano dalla tua vita.

3. Meravigliati
Come scrivo in Tutta un’Altra Vita, la stessa energia vitale che è presente nella natura, scorre anche noi che  facciamo parte della stessa essenza. La bellezza di un tramonto è la nostra stessa bellezza. La perfezione che governa i vari aspetti della natura, rende esemplari unici anche noi. Quella stessa intelligenza è dentro di noi, ognuno di noi, tanto che siamo in grado di creare la vita. Un tramonto, una musica melodiosa, le manine di un bambino appena nato, il profumo del muschio fresco in un bosco dopo la pioggia, la vista della natura incontaminata, la presenza tangibile di Dio, o dello Spirito qui sulla Terra…Ogni tanto fermati e contempla la bellezza da cui sei circondato e lascia che il tuo cuore si riempia di pace.

4. Parla con Madre Natura
Parlare con Madre Natura è un esercizio molto semplice e molto potente al tempo stesso.
Molte tribù considerano la natura come una madre. La natura diventa allora un luogo sicuro che ci abbraccia, ci sostiene e in cui possiamo liberarci del nostro dolore. Basta andare in solitudine in un luogo in mezzo alla natura e iniziare a raccontare a Madre Terra ciò che ci preoccupa o che ci affligge. Ci sentiremo svuotati, più leggeri e più in pace.
In effetti, la nostra prima casa non è forse la natura? Quando accettiamo questa consapevolezza, ci sentiamo a nostro agio ovunque il destino ci accompagni. Quando la sensazione di appartenenza alla Terra è ben radicata in noi, possiamo permetterci di affrontare le bufere, perché le nostre radici sono forti e profonde.

5. Prenditi cura della natura
La Terra è la nostra madre: ci dà aria, luce, nutrimento e riparo, tutto ciò di cui abbiamo bisogno. Ringraziala con questo esercizio tratto sempre da Tutta un’Altra Vita, un piccolo dono per tutto ciò che la Natura fa per noi.
Prenditi almeno mezz’ora (meglio ancora un’intera giornata) e vai nella natura con sacchetti e guanti di gomma.
Mentre cammini in silenzio raccogli tutti i rifiuti che incontri sul tuo cammino (dai mozziconi di sigaretta alla plastica).
Pensa a tutta la spazzatura che simbolicamente stai togliendo dalla tua vita e la pulizia energetica che stai facendo. Sentirai un contatto profondo con Madre Terra e ne vedrai benefici nel tuo quotidiano.
Puoi anche fare questo esercizio in gruppo, meglio se mantenendo il silenzio.

6. Seleziona il cibo per la tua mente
Diversi studi scientifici hanno ampliamente dimostrato l’influsso dell’alimentazione sul nostro carattere: si è scoperto che chi consuma regolarmente carne rossa tende ad  avere reazioni più aggressive e che gli zuccheri raffinati prosciugano dal corpo preziose vitamine e minerali e producono una condizione di continua iperacidità. Questo a sua volta induce sonnolenza, difficoltà di concentrazione, irritabilità, perdita della capacità mnemonica. In altre parole rendono la mente ancora più instabile e ne diminuiscono le potenzialità.
Sii più consapevole di ciò che il mercato offre (il vegetarianismo o ancora meglio l’alimentazione vegana ha dei grandissimi vantaggi a tutti i livelli: fisico, mentale, emozionale e spirituale). Cambiare alimentazione significa uscire dalla zona di comfort per modificare un’abitudine molto profonda e consolidata. Fare questo necessariamente apre la via al cambiamento anche nelle altre aree della nostra vita.

7. Segui i ritmi della natura
La natura ha i suoi ritmi precisi e perfetti: il giorno, la notte, le stagioni. Quando puoi, metti da parte l’orologio e segui i ritmi della natura. Scosta le tende e lascia filtrare i raggi del sole: sarà un risveglio lento e naturale. Assorbi l’energia positiva e il calore del sole.

Commenta

Commenta