7 caratteristiche delle persone forti

“Non sai mai quanto sei forte, finché essere forte è l’unica scelta che hai.”
Chuk Palahniuk

Forti non si nasce, si diventa. Le esperienze e le battaglie della vita ci plasmano e ci fortificano.
Ma quali sono i tratti caratteristici delle persone psicologicamente forti? Vediamoli insieme.

1. Vanno avanti
Chi è forte riconosce l’importanza di lasciare andare tutto ciò che non è più funzionale alla sua evoluzione: persone, situazioni, luoghi. Non sta a rimuginare su ciò che è stato ed è passato, ma guarda sempre avanti, consapevole del fatto che tutto avviene per una ragione e, soprattutto, accade per il nostro bene. Pensano positivamente nel presente, sono fiduciosi e speranzosi per il futuro, non intrappolati nel passato.

2. Rivendicano il loro potere
Tutti noi abbiamo una zona di potere, composta dai nostri pensieri, dalle nostre emozioni, dalle nostre parole e dalle nostre azioni, l’unica su cui abbiamo il controllo al 100%. Per essere potenzialmente invincibili, occorre sempre fare riferimento a quella. Solo così riusciremo a rimanere saldi  in mezzo alla tempesta. Come scrivo in Tutta un’Altra Vita, scegliere la strada della responsabilità significa ricordarci sempre che siamo noi a decidere come affrontare la vita, come vivere le emozioni, quali interpretazioni dare agli avvenimenti, come e quando parlare, come e quando agire. E anche come e quando non agire e non parlare. Ogni giorno siamo chiamati a scegliere chi vogliamo essere: nessuno ci può obbligare a fare scelte che non vogliamo fare. Nessuno ci può far arrabbiare o far sentire inferiori, a meno che non siamo noi a permetterglielo.

3. Abbracciano il cambiamento, non lo ostacolano
La vita è cambiamento, il cambiamento è vita. Questo è il mantra di chi ha affrontato tante sfide nella vita e sa che ne affronterà molte altre. Abbracciare il cambiamento costa meno energie fisiche e mentali.

4. Non si preoccupano di piacere a tutti
Piacere a tutti è impossibile e non è neanche necessario. Essere forti significa anche riuscire a essere “carini”, non gentili e dire le cose con garbo. Come scrivo in Libera la Tua Vita,  il comportamento da bravi bambini non serve. Serve più essere autentici e dire la nostra verità con gentilezza. Per quanto tempo possiamo reggere la maschera del sorriso forzato?
Prima o poi finiremo per sbottare. E allora passeremo direttamente dall’essere «carini» all’essere acidi. Non è meglio allenarsi a dire quello che non va per tempo e con amore?

5. Gioiscono per i loro successi, ma anche per quelli degli altri
Chi è forte sa che i risultati arrivano se si lavora duramente, giorno dopo giorno, e non si aspettano che il mondo debba loro qualcosa. Sanno celebrare i propri successi, anche quelli intermedi. Sanno gioire anche dei successi degli altri, poiché vivono in un clima di abbondanza e non di scarsità. Si lasciano ispirare dagli altri, ricercando la collaborazione e non la competizione.

6. Non hanno paura di sbagliare
Per ottenere risultati diversi, occorre fare cose diverse e gli errori fanno parte del processo di apprendimento. È solo così che possiamo migliorare e diventare sempre più esperti in qualsiasi cosa. Diverse ricerche dimostrano come i migliori professionisti in vari campi non siano i più intelligenti, o quelli che hanno studiato di più, ma quelli che hanno sbagliato più volte, capito gli errori e integrato i feedback. E questo si applica a ogni area della nostra vita, non solo al lavoro.

7. Sanno stare da soli
Le persone forti sono anche quelle che non hanno paura di stare da sole; gioiscono quando sono in mezzo agli altri, ma sanno anche dare valore alla loro compagnia. Sanno stare in piedi da sole creando relazioni basate sul piacere della condivisione e non sul bisogno.

Liberamente adattato da LifeHack

E voi, vi considerate delle persone psicologicamente forti? Quali sono i punti su cui volete migliorare?
Se volete saperne di più e/o volete approfondire questo tema, vi consigliamo questi corsi:

Tutta un’Altra Vita

Formazione facilitatori Tutta un’altra vita

Il Fuoco del Cambiamento

Commenta

Commenta