6 passi per (ri)scoprire la bellezza di essere donna

“Solo se amiamo, accettiamo e approviamo realmente noi stesse così come siamo, tutto andrà bene nella nostra vita. L’approvazione e l’accettazione di se stessi, qui e ora, sono le chiavi per arrivare a cambiamenti positivi in ogni aspetto della nostra vita”. 
– Louise Hay

Fra qualche giorno, si festeggerà la giornata internazionale della donna, una ricorrenza che celebra le conquiste sociali, economiche e politiche delle donne e ci ricorda anche le discriminazioni e le violenze a cui, purtroppo, sono sottoposte molte donne nel mondo.
Questa giornata può essere l’occasione di dedicare del tempo interamente a noi stesse e riconnetterci con il nostro potere divino, il nostro scopo di vita e celebrare la bellezza di essere donne.

Louise Hay, madre del pensiero positivo e splendida 87enne dalla forza e dall’energia incredibile, è la testimonianza vivente di come sia possibile riconnetterci con il nostro potere interiore e far sbocciare quel meraviglioso fiore racchiuso in tutte noi, nonostante l’età o le esperienze negative e traumatiche a cui la vita a volte ci espone.
Essere donne è un viaggio bellissimo, celebriamoci!

1. Sii gentile e paziente con te stessa
I pensieri che abbiamo, le parole che diciamo, le convinzioni che abbiamo formano la nostra realtà ed è per questo che occorre selezionarli con cura, proprio come faremmo con un vestito. Le affermazioni, inoltre, hanno il potere di risvegliare la nostra anima, e ci mettono in sintonia con la dimensione divina o saggia del nostro essere.
Cerca di esprimerti al positivo, non criticarti quando fai un errore. Sii paziente con te stessa, stai imparando giorno dopo giorno. Celebra ogni tuo successo, anche piccolo. Le lodi rafforzano lo spirito!
Se vuoi scoprire i segreti per usare in maniera efficace le affermazioni e le tecniche di Louise Hay, ascolta il CD Parole che Trasformano.

2. Dì quanto ti ami
Le affermazioni positive sono più efficaci se pronunciate davanti a uno specchio, che ci permette di sviluppare una relazione profonda e intima con noi stesse. Guardati negli occhi ed esprimi a te stessa tutto l’amore e la gratitudine per essere quella che sei, perfetta nelle tue imperfezioni che ti rendono unica e speciale. Ripeti più volte “Io mi amo e mi accetto così come sono”.

3. Prenditi cura del tuo corpo
Il corpo è il tempio della nostra anima e occorre prendersi cura di esso. Quando ci prendiamo cura del nostro corpo, anche la nostra mente è più lucida e concentrata. Scegli un’attività sportiva che ti fa stare bene e che ti metta in movimento, ancora meglio se a contatto con la natura.

4. Scegli con cura l’alimentazione
Così come occorre selezionare con cura i pensieri positivi e potenzianti che nutrono la nostra mente, bisogna fare attenzione anche al cibo che offriamo al nostro corpo. Noi siamo in fatti quello che mangiamo. Le cellule del nostro corpo sono cellule vive che necessitano di cibo vivo.
Come scrivo in Tutta un’Altra Vita, diversi studi scientifici hanno ampliamente dimostrato l’influsso dell’alimentazione sul nostro carattere: si è scoperto che chi consuma regolarmente carne rossa tende ad avere reazioni più aggressive e che gli zuccheri raffinati prosciugano dal corpo preziose vitamine e minerali e producono una condizione di continua iperacidità. Questo a sua volta induce sonnolenza, difficoltà di concentrazione, irritabilità, perdita della capacità mnemonica. In altre parole rendono la mente ancora più instabile e ne diminuiscono le potenzialità.
Alimentarsi regolarmente con cibi ricchi di queste sostanze è come immettere dei virus nel computer di bordo.
Questo non vuole essere un invito al vegetarianesimo, ma un appello a considerare le opportunità che il mercato ci offre con più consapevolezza. Cambiare alimentazione significa uscire dalla zona di comfort per modificare un’abitudine molto profonda e consolidata. Fare questo necessariamente apre la via al cambiamento anche nelle altre aree della nostra vita.

5. Divertiti
Siamo donne indipendenti, mamme, mogli, sorelle, amiche, ma non dobbiamo mai dimenticare la bambina interiore che è in tutte noi.
Culla dolcemente la bambina che c’è in te e dalle le attenzioni che merita. Lavorare sulla bambina interiore è importante per guarire dalle ferite del passato e guardare con fiducia al domani. Ricorda ciò che ti faceva divertire da bambina e fallo più che puoi.

6. Fatti un regalo
Non aspettare che sia un uomo a donarti dei fiori. Comprali per te stessa e per le donne che ami e che apprezzi nella tua vita.
Fatti un regalo, circondati dei profumi e degli aromi che ti piacciono e ti fanno sentire bene. Onora la dea che sei, riconosci la bellezza della tua anima e del tuo corpo e i doni immensi della tua vita. Sii felice per essere la grande donna che sei!

Per aiutarti nel cammino verso la profonda consapevolezza del tuo potere femminile e della gioia di essere donna, ho pensato per te l’ebook Risveglia il tuo potere femminile, scaricabile gratuitamente su www.luciagiovannini.com

Commenta

Commenta