5 consigli per superare gli ostacoli della vita

“Se trovi un sentiero senza ostacoli, probabilmente non va da nessuna parte.”
Frank A. Clark

Tutti noi incontriamo degli ostacoli sul cammino della vita e sulla strada verso i nostri sogni. A volte sono piccoli e possono essere superati più velocemente; altre volte richiedono molto più tempo, pazienza e determinazione. In altri casi, siamo proprio noi che “creiamo” degli ostacoli mentali con i nostri pensieri limitanti e poco funzionali. Ma sono proprio gli ostacoli a dare un significato diverso alla nostra vita.

Come scrivo in Mi Merito il Meglio, abbiamo bisogno di problemi. Non c’è nulla di più noioso di un film dove è tutto rosa e non ci sono sfide, difficoltà, ostacoli da superare. Le sfide ci servono per crescere, tanto che quando non abbiamo problemi, ce li creiamo.
Siamo forse sadici o masochisti? No, è che come esseri umani siamo per natura dei problem-solver, dei risolutori di problemi. Altrimenti perché avremmo inventato le parole crociate, i sudoku, i puzzle? Altrimenti perché saremmo spinti a conoscere di più e a superare i nostri limiti?
I problemi offrono al nostro cervello un contesto dove esercitarsi ad allenare creatività, comprensione e pazienza.

Ecco allora 5 consigli per superare gli ostacoli della vita.

1. Se ce l’hai fatta una volta, puoi farcela ancora
Ogni volta che ci troviamo davanti a una nuova sfida, ci lasciamo prendere dallo sconforto e dalla paura di non farcela e ci dimentichiamo che, in realtà, ne abbiamo affrontate già molte in passato, magari anche più impegnative. Se ce l’abbiamo fatta in quell’occasione, perché non dovremmo farcela anche questa volta? Tutto ciò che ci occorre, è dentro di noi. La vita non ci mette mai davanti a prove che non siamo in grado di sostenere.

2. Resta nel presente
Vi è mai capitato di pensare, di fronte a una sfida, che sbaglierete tutto e/o che andrà tutto male?
Quella dell’apocalittico, che legge il futuro e prevede catastrofi, è una delle trappole in cui cadiamo più spesso e che ho descritto in Libera la Tua Vita. Ma quante probabilità ci sono che quello che stiamo solo ipotizzando accadrà veramente? Quando proviamo ansia e preoccupazione, stiamo proiettando la nostra mente nel futuro (di cui non abbiamo alcuna certezza), invece di rimanere ancorati nel presente (l’unico che esiste veramente). Uno dei modi più efficaci per riportare la mente nel qui e ora è la respirazione consapevole.
Fai 10 respiri profondi, focalizzando la tua attenzione sull’aria che entra fresca dalle tue narici e ne esce riscaldata.
Immagina che tutti i pensieri negativi, l’ansia e le preoccupazioni escano con l’espirazione e che sensazioni armoniose di pace, calma e fiducia entrino con l’inspirazione.
La situazione che prima ti spaventava appare ancora così tragica e pericolosa?

3. Fissa dei mini-obiettivi raggiungibili
Gli ostacoli possono apparire come grandi montagne irraggiungibili ed è facile lasciarsi intimidire dalla mole del problema, ma attraverso dei gradini possiamo salire qualsiasi scalinata, anche la più ripida.
Come scrivo in Tutta un’Altra Vita, definire delle tappe intermedie facilita il passare all’azione: più l’obiettivo ci pare alto, più è importante frammentarlo in piccoli passi. Se il nostro obiettivo è dimagrire è inutile decidere di non mangiare per un mese intero: sarà molto difficile che possiamo farlo e il risultato sarà che ci sentiremo frustrati perché non abbiamo portato a termine il nostro impegno. Come primo obiettivo, però, possiamo decidere che entro tre giorni fisseremo una visita con il dietologo e un appuntamento nella nostra palestra preferita e che entro una settimana inizieremo a seguire la dieta che abbiamo scelto e ci alleneremo per un’ora, tre volte la settimana, nell’intervallo di pranzo. E il sabato andremo al mercato a piedi. Quando abbiamo un buon piano di azione, ogni giorno sappiamo cosa fare per avvicinarci alla nostra meta. Qual è il vostro prossimo passo?

4. Pensa e parla positivo
Le parole creano la nostra realtà, per questo è importante sceglierle con cura. Continuare a ripetere “non sono capace”, “non ce la farò mai”, “è difficile” e altre espressioni poco funzionali crea dei condizionamenti negativi nella nostra mente. Ma è vero anche il contrario. Man mano che modifichiamo il linguaggio, se anche non cambiano i fatti della nostra vita, cambia decisamente la maniera in cui li percepiamo. Così il linguaggio distruttivo di prima diventa “Ho in me la capacità di fare ciò che desidero”, “Occorre molto impegno ed energia,se voglio riuscire serve che mi prepari bene”, “Non è facile”.
Questi sono solo degli esempi. Puoi personalizzare le frasi potenzianti, con le tue parole, in modo che vadano bene per te. La mente segue la direzione che le diamo: esprimiti in termini positivi!

5. Lasciati supportare dagli altri
Il supporto degli altri è importante. Non avere paura di chiedere consiglio a persone che magari si sono già trovate nella situazione in cui ti trovi ora e che ti possono supportare.
Non dimenticare di vivere con leggerezza (che non vuol dire essere superficiali): una risata in compagnia delle persone che ti fanno stare bene, è in grado di donarti luce, speranza e magari anche nuove idee per la questione che stai affrontando.

E ovviamente anche la community BlessYou! è qui per supportarvi! Quali sono le sfide che state affrontando in questo momento? Come vi sentite? Scrivetelo nei commenti qui sotto!

Commenta

Commenta