27 Modi per Rialzarsi nei Momenti Difficili

Le perdite e la sofferenza sono dolorose, inevitabili e parte della condizione umana. Spesso non siamo in grado di prevenirle, ma possiamo imparare ad avere un approccio di apertura ed ottimismo davanti alle sfide della vita e apprendere a rialzarci sempre più velocemente quando veniamo buttati a terra.

La nostra gloria più grande non sta nel non cadere mai, ma nel risollevarsi sempre dopo una caduta.

Confucio

Prima di una perdita (un divorzio, una malattia, la perdita del lavoro, la bancarotta) potremmo non sapere chi siamo, cosa proviamo e cosa vogliamo. Dopo, potremmo scoprire che in questa esperienza abbiamo ritrovato noi stessi e che questi eventi hanno rappresentato per noi un grande dono.

Quando la vita sta andando in pezzi, possiamo rimanere lì dove siamo e sentirci malissimo, oppure possiamo rimetterci in sesto e trovare un senso, uno scopo o una nuova passione per la vita.

Quindi in un Mi merito il meglio non poteva mancare un capitolo sulla Resilienza.

Cos’è la Resilienza?
E’ la capacità di un materiale di resistere a urti improvvisi senza spezzarsi, la capacità, tipica per esempio della gomma, di riprendere la forma dopo essere stata schiacciata. In psicologia si usa per definire la crescente abilità del corpo, della mente, dello spirito di riguadagnare l’equilibrio, la salute, la serenità.

Ecco 27 modi per fortificare i muscoli della resilienza nei momenti difficili. Mentre li metti in pratica potrai scoprire nuove abilità e punti di forza che non sapevi di possedere e che non pensavi possibili. Sentiti libero/a di aggiungerne altre.

1- Assumiti dei rischi
Dedicati ad essere il meglio. Dì di sì. Prova nuove esperienze. Fatti vedere. Più rischi ti assumi, più successi potrai sperimentare e celebrare.

2- Pianifica in anticipo
Visualizza uno scenario luminoso per il tuo futuro. Dimostra entusiasmo per la vita. Ralph Waldo Emerson era solito affermare che “Nulla di grandioso è mai stato raggiunto senza entusiasmo”. Buttati totalmente ed entusiasticamente in tutto ciò che è necessario fare.

3- Diventa responsabile al 100%
Potresti non essere responsabile per ciò che ti è accaduto, ma sei responsabile per il modo in cui decidi di gestirlo. Fai buone scelte e rimani flessibile ed aperto al cambiamento. Decidi di farcela, non importa quello che ci vuole. Sii là dove è l’opportunità.

4- Leggi libri
Leggi le biografie delle persone che fanno ciò che vuoi fare tu e comprendi che cosa li ha aiutati ad arrivare dove sono ora. Queste informazioni possono diventare la mappa per il tuo viaggio.

5- Assumi il controllo
Investi tempo ed energia nel prenderti cura delle cose che hai trascurato. Trascorri del tempo con i tuoi figli o genitori. Pulisci il tuo garage ed organizzati. Ti sentirai meglio mentalmente ed emozionalmente.

6- Raccogli i dati
Impara dalla tua situazione. Perchè non ho ottenuto quel lavoro? Perchè è successa quella cosa? In che modo questo mi ha cambiato? Chiedi feedback. Che cosa ho bisogno di fare adesso? Scopri che cosa puoi fare di diverso la prossima volta.

7- Mantieni la chiarezza interiore
Nutri te stesso/a. Mangia come si deve, fai esercizio, bevi acqua e dormi abbastanza. La percezione che abbiamo di noi stessi è molto minore rispetto a chi siamo davvero. Prenderti cura di te ti permetterà di essere preparato e pronto per le opportunità nuove.

8- Rifletti sulle soluzioni
Fai un passo indietro ed analizza la situazione. Pensa a nuovi modi per contrastare i problemi. Resta aperto a nuove idee. Avanza forte e fiducioso.

9- Aumenta la tua creatività
Sviluppa un anelito per nuove cose. Scegli strade diverse, assaggia cibi nuovi, ascolta musica insolita ed impara una nuova lingua. Smettila di leggere solo blog di auto-aiuto e leggi libri di fotografia o arte. Spezza la routine solita e le vecchie maniere per fare le cose.

10- Ridi
Ogni emozione ha una fisiologia, una postura, uno schema di respirazione tipico. è vero che le persone serene sorridono di più ma è anche vero che sorridendo di più diventiamo più sereni… La faccia non è solo un luogo dove possiamo leggere le emozioni ma anche dove possiamo attivarle.

Quindi adotta un atteggiamento giocoso e pieno di humour. Affitta DVD di film comici, prendi la vita con gusto, creatività, passione e spirito.

11- Coltiva apprezzamento e gratitudine
Sollevati da quell’umore nero! Riconosci il miracolo e la bellezza della tua vita. Apprezza il buono negli altri e nel mondo e abbi fede che le cose andranno nel modo giusto.

12- Credi in te stesso
Questo è di importanza vitale per il tuo successo. Accetta chi sei oggi. Vediti in una luce positiva. Non accettare mai l’interpretazione, il consiglio o l’esperienza di qualcun altro, a meno che questa persona non sia dove vuoi essere anche tu. Se lui/lei ce l’ha fatta, può mostrarti come fare, ma occorre che sia tu a fare la tua parte.

13- Prendi una pausa
Non fare nulla. Portati via fisicamente e mentalmente dalla tua situazione. Vai al cinema, fai visita ad un amico fuori città, vai ad un concerto o un evento sportivo. Passare del tempo via dalla situazione crea dello spazio per nuove percezioni e soluzioni.

14- Mantieni la tua visione
Nel corsi “Tutta un’altra vita” e “Il Fuoco del Cambiamento” si lavora approfonditamente sulla propria visione. (e se vuoi creare la tua visione da casa puoi farlo con il dvd Tutta un’altra vita la Mappa della visione) Che cosa vuoi per il tuo futuro? Lascia che la tua visione sia la tua bussola per andare avanti. Costruisci il futuro che vuoi sperimentare. Continua a tenere gli occhi puntati sul traguardo.

15- Agisci
Non stare seduto in disparte aspettando l’opportunità. Sii proattivo mentre ti muovi verso il tuo obiettivo. Come consiglio in “Mi merito il meglio”, muoviti fuori dalla tua zona di comfort. Agisci come se dovessi farcela a tutti i costi.

16- Entra nel Paese della Pietà e dell’Autocommiserazione
Entraci solo, non prenderci la residenza! Dopo avere perso la sua capacità di muoversi, Christopher Reeve si permise di trascorrere nel paese della pietà solo due ore ogni mattina. In quelle due ore piangeva, si lamentava, si sentiva disperato per quello che gli era successo e si crogiolava in quel dolore. Poi, riprendeva la sua giornata con la terapia fisica, con la carriera, l’attivismo politico, la sua fondazione e il suo ruolo di marito e di padre.

17- Sperimenta Emozioni Positive
Distruggi lo schema delle emozioni negative. Scopri quelle piccole cose da apprezzare durante la vita di tutti i giorni. Sii amorevole e gentile; le emozioni salutari ti motiveranno ad imparare cose nuove ed a costruire nuove connessioni.

18- Scopri il significato
Tutto quello che succede ti offre una opportunità per crescere. Chiediti, “Che cosa ho bisogno di imparare da questa situazione, per cambiare o trasformare la mia vita?”. Questo ti aiuterà a sviluppare più saggezza, intuizioni e compassione.

19- Sotto pressione rimani calmo/a
Impara come gestire le sensazioni e gli impulsi forti. La poesia di Rudyard Kipling “Se” parla della resilienza: “se puoi non perdere la testa quando tutti intorno a te la perdono…”

20- Ottimizza la tua salute e la tua energia
Mangia bene (elimina o diminuisci la carne e aumenta il consumo di frutta e verdura preferibilmente biologici e a km zero), bevi acqua, fai esercizio regolare e trascorri del tempo in mezzo alla natura. Medita, scrivi un diario ed impara a rilassarti. Fai volontariato. Fa sentire bene aiutare gli altri a stare meglio.

21- Impara come risolvere i problemi
Investi tempo ed energia nella tua formazione. Leggi libri di crescita personale. Attingi alle tue capacità, alle tue risorse, al tuo network sociale ed alle tue connessioni con gli altri. Rivela i tuoi problemi alle persone a te vicine e chiedi il loro parere e guida.

22- Segui il flusso
E’ impossibile essere nel flusso se annaspi, afferri indiscriminatamente ed insegui i tuoi desideri dibattendoti. Lascia andare la fretta. Lascia andare. Decidi una volta per tutte che la vita è buona. Osservala mentre sboccia.

23- Frequenta (o crea) un gruppo di supporto
Il percorso della resilienza passa attraverso l’elaborazione del tuo dolore, della tristezza e degli effetti degli eventi stressanti e dolorosi. Lavorare su queste cose permette di “ripulirci”. La tua storia personale è cruciale per la tua salute mentale. I gruppi di supporto ti offrono informazioni, sostegno reciproco e suggerimenti pratici.

24- Coltiva la serendipità
Nei tempi difficili, possiamo scegliere la paura, la dipendenza e la disperazione, oppure la speranza, il significato e la gioia. Vedere il bicchiere “mezzo pieno” ti permette di scoprire un talento per la serendipità, ovvero l’arte di scoprire qualcosa di valore o sorprendente mentre non lo stavi cercando.

25- Costruisci la tua comunità
Rimani in contatto con la tua famiglia e con i tuoi amici più cari. Circondati di quelle persone di cui non ne hai mai abbastanza, di quelle che ti ascoltano e che sono lì per te.

26- Abbi uno sguardo positivo
Ridi. Guarda il mondo con audacia. Afferra ogni istante della vita. Se tu credi che le cose là fuori funzioneranno, c’è una grande possibilità che sia davvero così.
Come scrivo in Mi merito il meglio per anni i pessimisti e gli ottimisti si sono dati battaglia per scoprire chi avesse ragione.
La risposta è molto semplice: anche in questo caso, entrambi hanno ragione. Ognuno vede ciò che vuole vedere.
Di certo, se scegliamo la strada della felicità, inizieremo a nutrirla e a notarla maggiormente nella nostra vita.

27- Ascolta Steve Jobs
“Sii Affamato. Sii Folle.”

Tratto da Dragos Rua, tradotto da Susanna Eduini. Adattato da Lucia Giovannini e Nicola Riva.

Commenta

Commenta