10 modi top per iniziare il 2013

Come vuoi che sia il tuo 2013?
L’inizio dell’anno è il periodo perfetto per stabilire delle nuove abitudini.

Ecco 10 modi per iniziare il 2013 con il piede giusto!

1- Scrivi un diario
Le mattine sono ottime per scrivere un diario. Scrivere un diario è come svuotare la mente, e all’improvviso ci sentiamo pieni di energie e pronti a scattare. Per non parlare del fatto che la mattina ci sono meno fattori di inibizione e i nostri scritti sono più autentici.

2- Godi del silenzio mattutino
Senza fare niente. Resta ad ascoltare il silenzio e lascialo diffondersi nella tua mente e nel tuo corpo. Scoprirai quanto sono affascinanti i piccoli rumori che nascono dal silenzio del mattino: i rumori familiari della casa, i rumori del vicinato (auto in moto, le voci, le piccole vibrazioni). Ogni cosa ha inizio in quel silenzio.

3- Sii grato/grata di qualcosa per 5 minuti
Concentra la tua mente su qualcosa per cui provi gratitudine e rimani concentrato/a lì. Potrebbe essere la tua famiglia, la tua salute o soltanto il momento presente. Sentiti grato per ciò che scegli. Tra te e quella cosa non c’è niente e nessuno, nessuno ascolta o osserva. Sei libero/a di provare gratitudine e di essere felice. Poi incomincia la tua giornata come al solito. Anche se dura solo 5 minuti, ogni volta che compiamo questa azione noteremo un impatto incredibile per tutto il giorno, come se camminassimo a due centimetri da terra.

4- Assumiti dei rischi
Dedicati ad essere il meglio. Dì di sì. Prova nuove esperienze. Fatti vedere. Più rischi ti assumi, più successi potrai sperimentare e celebrare.

5- Diventa responsabile al 100%
Potresti non essere responsabile per ciò che ti è accaduto, ma sei responsabile per il modo in cui decidi di gestirlo. Fai buone scelte e rimani flessibile ed aperto al cambiamento. Decidi di farcela, non importa quello che ci vuole. Sii là dove è l’opportunità.

6- Raccogli i dati
Impara dalla tua situazione. Perchè non ho ottenuto quel lavoro? Perchè è successa quella cosa? In che modo questo mi ha cambiato? Usa le domande di auto-coaching che trovi nei miei libri. Chiedi feedback alle persone accanto a te. Che cosa ho bisogno di fare adesso? Scopri che cosa puoi fare di diverso la prossima volta.

7- Aumenta la tua creatività
Sviluppa un anelito per le nuove cose. Scegli strade diverse, assaggia cibi nuovi, ascolta musica insolita ed impara una nuova lingua. Smettila di leggere solo blog di auto-aiuto e leggi libri di fotografia o arte. Spezza la routine solita e le vecchie maniere per fare le cose.

8- Mantieni la tua visione
Nel corsi “Tutta un’altra vita” e “Il Fuoco del Cambiamento” si lavora approfonditamente sulla propria visione (e se vuoi creare la tua visione da casa puoi farlo con il dvd Tutta un’altra vita la Mappa della visione). Che cosa vuoi per il tuo futuro? Lascia che la tua visione sia la tua bussola per andare avanti. Costruisci il futuro che vuoi sperimentare. Continua a tenere gli occhi puntati sul traguardo.

9- Entra nel Paese dell’Autocommiserazione
Entraci solo, non prenderci la residenza! Dopo aver perso la sua capacità di muoversi, Christopher Reeve si permise di trascorrere nel paese dell’autocommiserazione solo 20 minuti circa ogni mattina. In quei 20 minuti piangeva, si lamentava, si sentiva disperato per quello che gli era successo e si crogiolava in quel dolore. Poi, riprendeva la sua giornata con la terapia fisica, con la carriera, l’attivismo politico, la sua fondazione e il suo ruolo di marito e di padre.

10- Agisci
Non stare seduto in disparte aspettando l’opportunità. Sii proattivo mentre ti muovi verso il tuo obiettivo. Come consiglio in “Mi merito il meglio“, muoviti fuori dalla tua zona di comfort. Agisci come se dovessi farcela a tutti i costi.

Commenta

Commenta