Per non rischiare di lasciarti sfuggire qualcosa…

Se ci fosse un’alternativa migliore alla vita che hai vissuto fino ad oggi?

Se c’è una costante, una certezza nella vita, questa è il cambiamento.
Un antico detto zen sostiene che non si può entrare nello stesso corso d’acqua due volte.
Ogni volta, infatti, le condizioni sono diverse: la temperatura dell’acqua, la flora, la fauna, i microrganismi che compongono quel fiume saranno differenti e ci porteranno ad avere un’esperienza nuova. In altre parole, ogni volta sarà come entrare in un fiume diverso.
Lo stesso avviene nel torrente della vita.

Tutto intorno a noi è in continua metamorfosi.

Il corpo umano stesso, ben lungi dall’essere un semplice assemblaggio delle sue parti, è in continua crescita e cambiamento.
In ogni attimo attraversa incredibili mutamenti biochimici e biologici tanto che le ultime scoperte della scienza quantistica sostengono che ogni sette anni le sue cellule sono completamente rinnovate.

Cellule, sangue e organi lavorano infatti modificandosi senza sosta per mantenere l’omeostasi, cioè un perfetto equilibrio. In altre parole, per potersi assicurare di rimanere in uno stato di costante salute, il corpo cambia in continuazione.
È un meccanismo spontaneo, che in natura avviene senza sosta. E tutti ne abbiamo avuto una diretta esperienza, almeno una volta nella vita, quando siamo entrati in acqua. Che si tratti di un lago, un mare, un fiume o di una semplice piscina, quando siamo nell’acqua alta e i nostri piedi non toccano il fondo, come facciamo a mantenere costante la nostra posizione?
Abbiamo bisogno di muoverci.

Paradossalmente, anche solo per rimanere dove siamo, abbiamo bisogno di cambiare, di essere in movimento. E di farlo in maniera coordinata, dando ritmo e direzione alle nostre azioni.
Vivere significa cambiare. Giorno dopo giorno noi cambiamo. Anche in questo preciso istante, senza che ce ne accorgiamo, stiamo cambiando.
Ma in quale direzione?

Ecco alcune domande chiave da usare regolarmente per capire in che direzione stiamo cambiando.
Solo così potrai eventualmente intervenire.
Pensa alla tua vita  e alle diverse aree, relazioni, salute, lavoro, prosperità.

In che direzione stai cambiando rispetto al passato?
Stai muovendoti per mantenere ciò che hai (lavoro, sentimenti, salute)?
Per migliorarti?
Ti stai facendo trascinare dalla corrente?
O stai andando a fondo?

“Non puoi sperare di crescere spiritualmente se non sei disposto a cambiare.
Inizialmente, tali cambiamenti possono verificarsi in sordina, ma più avanzi nel nuovo, più essi diventeranno importanti e riguarderanno tutta la tua vita.
Talvolta, è necessario uno sconvolgimento totale per giungere ad un modo di vivere completamente nuovo, ma è incredibile come tu possa abituarti rapidamente al cambiamento fintantochè hai coraggio e sei consapevole che si tratti della soluzione migliore.
Che l’eccellenza sia sempre il tuo obiettivo: continua a protenderti verso di essa.
Cerca di raggiungere ciò che sembra apparentemente inarrivabile; continua a crescere in saggezza e comprensione, e non accontentarti mai e poi mai di rimanere statico.
C’è sempre qualcosa in più da imparare, c’è sempre qualcosa di nuovo e di meraviglioso da scoprire in questa vita: allora fagli posto, espandendo la tua coscienza e la tua immaginazione.
Resta aperto e ricettivo per non rischiare di lasciarti sfuggire qualcosa.”
Eileen Caddy

Per raggiungere ciò che sembra apparentemente inarrivabile,
Per il tuo miglioramento continuo,
Per non rischiare di lasciarti sfuggire qualcosa,
Per fare posto a qualcosa di meraviglioso nella tua vita..
Ti consiglio il corso Tutta un’altra Vita,
l’approccio sistematico che
che ha già cambiato la vita a migliaia di persone nel mondo.

Commenta

Commenta