10 False idee da lasciare andare per manifestare i tuoi sogni

Quante volte ti è stato detto per vivere una vita felice e appagante devi riuscire a manifestare i tuoi sogni?

Immagino molte e sono la prima a crederlo con tutte le mie forze, ma immagino che pochi ti abbiano fatto presente che manifestare i tuoi sogni è lo straordinario punto di arrivo di un percorso che può essere costellato di false idee.

Queste idee funzionano un po’ come delle barriere, pronte ad alzarsi ogni volta che sei lì lì per fare quelle scelte che hanno realmente il potere di cambiare in meglio la tua vita.

A questo proposito ho due succose notizie da darti.

La prima è che le azioni che devi fare per manifestare i tuoi sogni sono ben al di sotto del livello di difficoltà che puoi immaginare.

La seconda è che non sarai mai solo in questo percorso, perché potrai contare sulla presenza costante dell’Universo, pronto a mescolare le carte perché i tuoi sogni possano diventare una realtà da toccare con mano.

Certo, il percorso ti chiede di abbattere tutte quelle idee che rischiano di bloccarlo e di farti chiudere i sogni in un cassetto, ma proprio perché ciò non avvenga oggi puoi scoprire quali sono le 10 false idee che devi lasciar andare per poter finalmente permettere ai tuoi sogni di manifestarsi nella tua vita.

La matrice: il bisogno di controllo

Prima di tutto occorre fare chiarezza su una prima falsa idea, matrice e co-creatrice di tutte le altre che ti impediscono di realizzare i tuoi sogni, ovvero il bisogno di controllo.

Il bisogno di controllo è spesso frutto del sentirsi insicuri e del credere che solo quando puoi controllare tutto e tutti sarai in una botte di ferro.

Da questo bisogno nasce una paura decisamente universale, quella di perderlo questo controllo, quando in realtà devi liberartene prima possibile, perché ciò che sta facendo è tenerti in ostaggio e impedire che i tuoi sogni si avverino.

Tutto questo è naturale: si tratta di un processo di conservazione, dove il tuo ego lavora sodo affinché tu possa sentirti al sicuro nella tua comfort zone, anche quando tu stesso ti rendi conto di quanto possa essere attualmente misera e costrittiva.

Nel momento in cui ti avventuri al di fuori della tua zona di comfort, il tuo ego alza dei muri che si manifestano con la paura, con il timore di non farcela e per non sbatterci contro decidi di ritornare velocemente nella zona di comfort, dove avverti protezione e senso di familiarità.

Questo è il ponte che devi attraversare e so quanto possa essere difficile farlo perché il cambiamento è scomodo, lo è per tutti nessuno escluso.

Perché lasciare andare gli schemi confortevoli e rassicuranti del presente ti chiede di abbracciare l’incertezza e di fidarti di un Universo pronto a guidarti verso un futuro dove i tuoi sogni sono una realtà che finalmente sai riconoscere e toccare con mano.

La paura di lasciare andare è stata trattata da molta letteratura ed è parte del trio delle paure universali descritte da Gregg Braden nel suo libro La Matrix Divina: paura della separazione, paura di non essere abbastanza e, per l’appunto, paura di perdere il controllo.

Questo trio lavora in sinergia per creare l’immagine che hai di te e che guida ogni tua singola azione nella vita.

Fin da piccoli ci hanno spinti a pensare che siamo entità separate dall’Universo, dal Divino, dall’Intelligenza Infinita o da qualsiasi entità tu consideri essere la fonte di ogni cosa.

Ci hanno spinti a credere di non essere abbastanza e da qui è nata la paura rifiuto e l’errata consapevolezza di non poter essere parte dell’entità superiore che ci circonda.

Questa è, a conti fatti, è la condizione di noi esseri umani: abbiamo paura perché ci dimentichiamo chi eravamo: ovvero esseri spirituali che stanno avendo un’esperienza umana.

Il nostro viaggio spirituale, trovare la nostra strada per tornare a riconnetterci con il Divino e il nostro vero sé, è direttamente correlato alla misura in cui siamo in grado di fidarci dell’Universo e di lasciare andare il bisogno di controllo.

Quindi, quali sono le cose specifiche che devi imparare a lasciare andare per ritrovare questa connessione e vincere, finalmente, la paura di perdere il controllo?

1) Lascia andare l’idea che le circostanze indesiderate siano qualcosa di permanente 

Quando le cose non vanno come vuoi è facile pensare che sarà così per sempre e non ci sia nulla che puoi fare per cambiare le carte in tavola.

La verità è che nulla è permanente e ogni cosa è in continuo flusso di movimento e cambiamento.

Cambiare le circostanze indesiderate significa piuttosto cambiare la relazione che hai con queste circostanze.

In altre parole, significa  cambiare il significato che attribuisci a quello che non sta funzionando per te nella vita.

Il fatto è che sono proprio le tue credenze sulle circostanze a creare l’energia che le perpetua nel corso del tempo.

Ricordi la legge di attrazione?

La legge di attrazione ti porta a fare esperienze dove le tue vibrazioni energetiche giocano un ruolo cruciale, perché sono essere che attraggono ciò che vuoi portare nella tua vita.

Ecco perché, se continui a fissarti sul fatto che non hai abbastanza denaro o hai paura della scarsità, queste condizioni saranno proprio ciò che andrai ad attrarre nella tua vita.

 

2) Lascia andare l’idea che ciò che desideri sia impossibile da avere

Prima di tutto, ricorda che ciò che desideri vale per te. E se credi che ciò che vuoi sia impossibile da avere mi dispiace tanto, ma hai ragione.

Perché è esattamente ciò che stai attraendo in questo momento con i tuoi pensieri focalizzati sull’impossibilità.

È altrettanto vero che tutto può essere creato e che le tue credenze possono non essere vere.

Non credere a tutto ciò che pensi.

Fino a pochi anni fa nessuno avrebbe creduto che fosse possibile conversare con qualcuno in video dall’altra parte del mondo. Eppure quella stramba idea oggi è una realtà che diamo per scontata.

Ogni cosa che ci circonda inizia da un pensiero, da un sogno di qualcuno.

Nell’universo nulla è impossibile e tutto ciò che ti serve è abbracciare l’idea che tutto sia possibile, e che tu possa abbandonarti ai tuoi sogni per lasciare che l’Universo lavori sui dettagli.

 

3) Lascia andare l’idea di incolparti e di lamentarti

La scelta di incolparti e lamentarti perché le cose non funzionano ti deruba.

Non mi riferisco al tempo o alle energie, anche se è vero che in questo caso le stai spendendo a vuoto.

Incolparti e lamentarti non ti permette di prenderti le tue responsabilità e di fare qualcosa a riguardo.

Quando ti incolpi o ti lamenti stai infatti cedendo il potere a qualcuno o qualcosa di controllare i tuoi pensieri e le tue emozioni e questo è molto pericoloso, perché sposti il focus sul problema in questione invece che su di te.

La verità è che non puoi avere il controllo su ciò che accade, o su ciò che altri dicono o fanno, però il controllo su come interpreti e reagisci a questo, quello sì, è solo nelle tue mani.

4) Lascia andare l’idea che puoi farlo solo tu

In realtà puoi contare su un super partner per co-creare i tuoi sogni e si tratta dell’Infinita Intelligenza che genera mondi e che è sempre dalla tua parte.

Sei qui per creare la vita che ami, ma come ti dicevo prima, ci hanno fatto credere che sia solo compito nostro far sì che ciò avvenga.

La splendida realtà è un’altra ed è che le tue idee sono ispirate dal Divino e che non potresti nemmeno averla concepita quella idea se non fossi in grado di realizzarla.

In più, i tuoi desideri sono lì:  i clienti che cerchi sono lì, il denaro che vuoi è lì, il tuo partner ideale è lì. Ricorda che l’universo è una fonte infinita a cui attingere e ogni cosa tu desideri è ti sta aspettando per entrare a far parte della tua vita.

5) Lascia andare l’idea che puoi controllare ogni cosa

Onestamente, manifestare i tuoi sogni è al di sopra delle tue competenze, questo perché organizzare le circostanze che ti porteranno  a concretizzare i tuoi desideri implica un’immagine molto più ampia di quanto tu possa comprendere.

Il tuo ruolo di co-creatore con l’Universo è immaginare e dare forma ai tuoi sogni, per poi abbandonarti  perché lui  si adoperi per realizzarli.

Non è compito tuo far sì che questo accada, perché è nella sfera di competenza e azione dell’Universo. E la verità è che l’unica cosa su cui puoi avere controllo è l’allineamento delle tue vibrazioni energetiche.

Questa è la parte che spetta a te, quella di focalizzare la gioia e la gratitudine che proverai una volta visti i tuoi sogni realizzarsi.

 

6)Lascia andare l’idea di dover fare tutto da solo

Non sei, non sei mai stato e non sarai mai da solo nella realizzazione dei tuoi sogni.

La verità è che il potere che ti ha creato e che alimenta il tuo respiro è in te e tutto attorno a te.

Questa amorevole forma di intelligenza ti è sempre vicina per supportarti e guidarti e anche se la connessione con il Divino può sembrarti delle volte sfidante, ricorda che la tua guida c’è sempre e non ti lascerà mai solo.

 

7) Lascia andare la paura di quello che non conosci

La paura di ciò che non conosci è molto probabilmente il più grande deterrente al tuo successo.

Per assurdo, ciò che già conosci è frutto del passato ed è ciò che non vuoi avvenga più nel tuo futuro, quindi se c’è qualcosa di cui aver paura dovrebbe essere proprio questo!

Viceversa,  ciò che non conosci è fonte di infinite possibilità e contiene la realizzazione dei tuoi sogni che tanto desideri.

Averne paura non ti permette di accoglierli, quindi è tempo di lasciare andare questo timore e abbracciare, con coraggio, il nuovo che sta arrivando nella tua vita.

 

8) Lascia andare l’idea che devi sapere tutto prima di cominciare

Chiunque sia esperto in qualcosa un tempo era un principiante.

Nessuno può conoscere tutto, semplicemente perché fra l’idea di una cosa nuova e la sua realizzazione c’è uno spazio che deve essere riempito.

Ciò che va di pari passo con questo è il perfezionismo, che è un sintomo della paura del rifiuto. L’intenzione che sta infatti dietro al perfezionismo è quella di mantenere il controllo.

La verità è che ciò che devi sapere ti sarà rivelato, quando ne avrai bisogno.

Devi solo fare il passo successivo, come quando viaggi di notte e i fari della tua auto illuminano solo una breve distanza della strada.

Continui a seguire la luce, non è vero?

 

9) Lasci andare l’idea di non essere abbastanza

Sii consapevole che il tuo Dna è perfetto. Tu sei perfezione divina. Come essere spirituale il tuo valore è un dato di fatto e non può essere misurato da nulla che tu abbia fatto o avuto finora.

I traumi, le sfide, gli errori e i trionfi sono parti del tuo viaggio spirituale e hanno contribuito a creare la persona che sei oggi.

La verità è che tu non sei la tua storia, non sei i tuoi pensieri o le tue emozioni. Tutti noi abbiamo pensieri ed emozioni e tutti noi abbiamo un passato che non può avere la presunzione di delineare  chi siamo oggi.

10) Lascia andare la paura di fallire

La paura di fallire, la paura di essere respinti e di non essere abbastanza sono tutte legate alla paura della perdita e ben saldate alla paura di perdere il controllo.

La paura di fallire implica anche il non ottenere qualcosa di specifico e si riferisce al pensiero ‘tutto o niente’.

Quando pensi al fallimento? 

Quando è il momento in cui fallisci? 

Se metti il fallimento e il successo ai poli opposti di un continuum, dove finisce il successo e inizia il fallimento e viceversa?

In realtà, non esiste qualcosa come il fallimento. C’è solo un feedback. Pensa solo a Thomas Edison che ha fatto 1000 tentativi (o almeno così narra la storia), prima di creare la lampadina.

Quando qualcuno gli ha detto che aveva fallito, Edison ha semplicemente risposto che tutti quei tentativi gli avevano mostrato come non farlo.

Conclusione

Non puoi controllare l’Universo.

Quando vuoi manifestare il tuo sogno, devi lasciarlo scorrere e avere fiducia che saprà come creare ciò che desideri molto meglio di te, oltre i tuoi sogni più ambiziosi.

È quando ti arrendi e non permetti al tuo ego di tenerti incatenato alla zona di comfort dei tuoi limiti passati, che la tua vita scorre.

Questa è davvero la sensazione più liberatoria che potrai provare: lasciarti andare e invece di cadere, all’improvviso, accorgerti che hai le ali che ti permettono di volare.

Commenta

Commenta